Antiriciclaggio: Consulenza e Adeguamento

/

formazione-sofongo-Grunge-Antiriciclaggio-02

La Normativa Antiriciclaggio, D.lg. 231/07, impone ai Professionisti e Intermediari Finanziari l’adozione di idonei e appropriati Sistemi Antiriciclaggio e di specifiche procedure interne per la prevenzione dei reati di Riciclaggio.

Le Procedure Antiriciclaggio da adottare devono essere proporzionate al rischio di Riciclaggio rilevato in base al tipo di cliente, alla prestazione professionale, all’operazione, al prodotto e alle transazioni poste in essere. In caso di controlli della Guardia di Finanza e della UIF si deve essere in grado di dimostrare che le tue misure Antiriciclaggio sono coerenti e commisurate agli specifici rischi di Riciclaggio rilevati su ogni cliente.

SARETE AFFIANCATI CON LA CONSULENZA NEI SEGUENTI OBBLIGHI ANTIRICICLAGGIO:
• adeguata verifica della clientela
• valutazione e gestione del rischio di riciclaggio
• creazione del fascicolo cliente
• conservazione della documentazione antiriciclaggio
• registrazione delle informazioni relative alla clientela e alle operazioni
• segnalazione delle operazioni sospette
• comunicazione di violazioni della limitazione del contante
• adozione di procedure di controllo interno
• formazione antiriciclaggio del personale

In caso di violazione degli Obblighi Antiriciclaggio, il D.lg. 231/07 prevede Sanzioni Amministrative fino al 40% dell’importo dell’Operazione Non Segnalata e Sanzioni Penali di Reclusione fino a 3 Anni.